Servizio Link Building

Aumenta il trust del tuo sito con strategie di link building e digital PR di qualità, consolida la tua brand reputation attraverso la pubblicazione di contenuti di valore e scala le posizioni in SERP con le parole chiave di maggiore interesse per il tuo business.

Cos’è la Link Building

La link building è la più importante ed efficace tecnica di SEO off-page e consente di ottimizzare i link di un sito in modo da generare un miglioramento del suo posizionamento organico.

I link in entrata di un sito sono interpretati da Google come segnali di fiducia che esso riceve da altri siti web. Ciò significa che la quantità, e soprattutto, la qualità e tipologia di link che un sito riceve sono importantissimi per definire la sua credibilità e autorevolezza. In teoria, ogni link ricevuto da un sito dovrebbe essere ‘meritato’, naturale, conquistato grazie alla qualità dei contenuti, delle informazioni che vengono trasmesse o, nel caso di siti aziendali, dei prodotti e servizi proposti. Attraverso la link building, viene invece ideata a tavolino una strategia volta a costruire link tematizzati e di qualità verso il sito web di cui si vuole migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

I backlinks sono una risorsa cruciale per accrescere l’autorevolezza di un sito web: maggiori e di miglior qualità sono i siti web che lo linkano e più aumenta il suo trust. Partendo da questa consapevolezza, il SEO Specialist progetta le strategie ed esegue una serie di attività tecnico-strategiche che consentono al sito di acquisire nuovi link in ingresso.

Il servizio SEO di una campagna link building, però, non si basa su mere logiche di tipo quantitativo: è necessario, infatti, selezionare i portali da cui ricevere link in modo analitico, in relazione alla qualità e alla tematicità.
L’attività di link building è dunque orientata a indirizzare il maggior numero possibile di link di valore, mediante un set di azioni e interventi di SEO off-site estremamente tecnici quanto strategici.

Il mio servizio SEO Link Building

Il mio servizio di link building si inserisce in una visione più ampia e innovativa: definisco le azioni di link generation e seleziono i siti (che definisco interlocutori trasversali) su cui pubblicare in modo da creare una continuità strategica con le attività implementate sul sito.

Analizzo la situazione di partenza, studio la qualità dei link ricevuti dal sito e massimizzo il budget per creare link di qualità e tematizzati. L’attività comprende la gestione complessiva del servizio, dalla pianificazione iniziale alla produzione della reportistica mensile, utile a informare sull’avanzamento dei lavori e sui risultati raggiunti.

Campagna di link building: cosa devi sapere

Possiamo definire i backlinks una delle fonti principali di autorevolezza di un sito. La realizzazione di una campagna di link building non segue un approccio standardizzato, ma viene articolata in modo specifico a seconda del progetto, del contesto in cui si opera, degli obiettivi e della forza dei competitors.

Google, infatti, esamina tutti i siti web presenti nel link graph e che sono stati correttamente indicizzati, assegnando loro un valore che ne esprime il trust. Per scalare le gerarchie dei risultati, è fondamentale che il trust del sito sia alto e costruito in modo costante e naturale.

Link building fai-da-te: ecco perché evitarla

È molto facile cadere in errori di valutazione grossolani, ovvero pensare che la quantità faccia la qualità e che sia accessibile a tutti. In ambito SEO, questo errore di valutazione può costare carissimo: i link non sono tutti uguali e porre in essere una strategia basata sulla generazione compulsiva di link in modo disordinato, spammoso e mediante l’utilizzo di tecniche black hat o la pubblicazione di link da PBN, può rivelarsi una pratica davvero rischiosa. La link building, infatti, impone calcolo, ragionamento e valutazioni di fondo che solo un professionista del settore è in grado di svolgere adeguatamente. Occorre creare contenuti adatti, scegliere le anchor text (e non solo) con cognizione di causa e stare attenti a non incappare in azioni che possono nuocere alla credibilità del sito o persino causare penalizzazioni manuali e/o algoritmiche: vale la pena rischiare?

Domande e risposte

Hai un’altra domanda da farmi? Contattami qui.

Perché investire in link building?

La Link Building è certamente una delle tecniche SEO più note e performanti e la principale attività di SEO off-site. Essa consiste nella costruzione di link che rimandano al sito che si vuole posizionare, provenienti da fonti autorevoli e in target con il proprio settore di competenza.
Se il tuo settore o la tua nicchia è caratterizzata da un indice di competitività particolarmente elevato, la link building può rivelarsi l’unica arma efficace in grado di apportare benefici tangibili e misurabili nel medio e lungo periodo.

Quanto costa fare link building?

È impossibile standardizzare i costi di gestione del servizio di link building. Il cliente, infatti, stabilisce in che misura investire, per quanto tempo e a quali condizioni. Ovviamente, il budget deve essere commisurato agli obiettivi SEO che si intende raggiungere. Occorre tenere presente, inoltre, che un’attività di link building può rappresentare un’attività strutturale alle strategie dell’azienda e, in quanto tale, non giungere mai a conclusione.

Quanto ci vuole per vedere gli effetti positivi dell’attività di link building?

Anche in questo caso, non è possibile dare una risposta certa. In ambito SEO, nessuno è in grado di dare garanzie di risultati (né dovrebbe farlo) e il motivo è molto semplice: non è possibile conoscere il futuro in anticipo. Ogni SERP, ogni segmento di mercato, ogni ambito segue logiche a sé stanti e i tempi di risposta da parte del motore di ricerca sono incerti. Una cosa però posso dirla senza timore di essere smentito: la link building è l’attività SEO realmente in grado di fare la differenza, di aumentare l’autorevolezza del tuo sito e di favorire una rapida scalata delle parole chiave di tuo interesse, sempre e comunque.

Come scegliere i link in modo “sicuro”?

Qualità: Link provenienti da fonti autorevoli, con ottime metriche e affidabili.
Naturalezza: Ancore naturali e ben contestualizzate, per una link profile sicura.
Coerenza: Referral in target con il tuo settore, il tuo pubblico, i tuoi obiettivi.

Che tipo di link esistono?

Do Follow: link senza particolari condizioni impostate nel “Rel”. In questo caso riceviamo il juice, quindi il valore che viene trasferito alla pagina che riceve il link.
No Follow: al contrario, indica agli spider di non seguire il link, quindi di non scansionarlo e, di conseguenza, non passare juice.
Sponsored: introdotto di recente da Google, utilizzato in ottica di contrastare l’acquisto dei link. Va bene usarlo per i link promozionali (es. siti di affiliazioni o landing per campagne ads).
UGC: anche il rel ugc è stato introdotto da poco e va utilizzato di solito in forum e commenti, anche qui, per evitare pratiche scorrette e spam (già penalizzate in passato).

Quali sono i fattori di posizionamento dei link?

Frequency: Indica la frequenza con cui ricevere regolarmente backlink. Utile in fase di analisi dei competitors per pianificare e, in sostanza, clonare la loro strategia.
Placement: Indica il posizionamento della anchor text nell’articolo. In genere un link inserito nel primo paragrafo, meglio ancora se nelle prime due righe, spinge di più di un link inserito a fine articolo.
Anchor text: Indica il testo di ancoraggio, cioè la parola contenuta nel link (esempio: <a href=”inserisciquilatuaURL”>anchor text</a>). L’utilizzo scorretto (anche per poca conoscenza tecnica) delle anchor text può comportare una pesante penalizzazione da Google.
Authority: Indica quanto è autorevole quel sito che contiene l’articolo con il link verso la nostra pagina web. Maggiore è il trust, maggiore è la spinta che riceviamo.